Home 9 In evidenza 9 CRM 9 Crm. Cosa fa e per chi.

Crm. Cosa fa e per chi.

cosa fa il crm per ciascuna  funzione aziendale

Che si tratti di rendere più produttivo il servizio post-vendita, ottimizzare le strategie commerciali, o supportare gli obiettivi dei venditori, Crm$ales serve anche a te.

Scopri tutte le funzionalità per reparto.

Direzione Commerciale

Progettato per la rete di vendita interna ed esterna, Crm Sales è disegnato intorno a due due obiettivi:

  • migliorare la produttività delle persone;
  • aiutare i clienti a visualizzare le opportunità.

Per questo, Crm Sales rappresenta una soluzione efficiente per ciascuna delle funzioni afferenti alla Direzione Commerciale.

Visualizzare la performance 
Monitorare il raggiungimento degli obiettivi
Supportare i venditori

Customer Service

Esiste un momento cruciale nel rapporto con il cliente, ed è quando chiede aiuto. In questi casi, la capacità dell’azienda di rispondere in modo efficiente può fare la differenza.

Assistere i clienti
Gestire i reclami

Marketing

Semplificare le relazioni significa aumentare la produttività delle persone e offrire un servizio migliore al cliente. Ma significa anche rendere possibili le strategie e quindi creare opportunità. Ad esempio, quando tracci il percorso che ha portato il cliente da un primo contatto all’acquisto, sei in grado di comprenderne attitudine e interessi, e quindi di replicare le tattiche che hanno funzionato.

Ecco cosa puoi fare con Crm$ales:

Rete di vendita

Crm$ales nasce per collegare persone e attività, e quindi per abbattere le distanze. Rappresenta la “cassetta degli attrezzi” della rete commerciale, essenziale per coordinare le attività sede/territorio e – soprattutto-  per concludere vendite efficaci. Il supporto è sia di tipo operativo che strategico: minimizzando i tempi da dedicare alle attività amministrative, come la compilazione di rapporti di visita e note spese, il venditore potrà concentrarsi sugli obiettivi importanti e sarà più motivato. Scopri cosa fa per i tuoi venditori:

Direzione Commerciale

Visualizzare la performance

Il problema dei dati aziendali è la loro frammentarietà, cioè il fatto che spesso provengono da sistemi e database differenti: questo causa dispersione di  tempo ed energie, o, peggio, può portare a errori e decisioni sbagliate.

Crm $ales si integra ad applicativi specifici per la Business Intelligence, e consente analisi avanzate, visualizzabili anche attraverso grafici e cruscotti. I nostri clienti utilizzano questa funzionalità per:

  • valutare la quantità e la qualità del lavoro della Rete Commerciale;
  • verificare le coperture territoriali;
  • eseguire analisi sulle vendite interne e sui dati di mercato;
  • analizzare indicatori specifici, come i costi operativi dei venditori;
  • condurre e analizzare i risultati di survey e indagini presso i clienti.

E’ inoltre collegabile ai principali applicativi gestionali, per un perfetto allineamento tra i reparti commerciale, amministrativo-contabile e magazzino-logistica.

Monitorare il raggiungimento degli obiettivi

Gli obiettivi si raggiungono soltanto quando sono misurabili. Per questo abbiamo pensato ad uno strumento semplice e completo per dare a venditori, area managers e responsabili vedite la possibilità di consultare immediatamente tutti i numeri importanti.

La direzione commerciale imposta infatti i criteri per generare target personali e di area, che la Field Force potrà monitorare costantemente dai rispettivi dispositivi – smathphone o tablet –  a tutti i livelli territoriali e attraverso cruscotti e grafici.

Da Crm $ales Mobile è anche possibile:

  • impostare e confrontare differenti indicatori, come l’andamento del fatturato versus budget/ordinato/bollettato/preventivato;
  • applicare filtri temporali;
  • controllare lo stato delle singole trattative;
  • verificare la solvenza dei clienti;
  • analizzare la composizione del fatturato per prodotto e per cliente;
  • generare, da ogni analisi, report in PDF o Excel.

Ogni trattattiva inserita consente di inserire note testuali e pianificare a calendario azioni successive, per l’opportuno follow up.

Supportare i venditori

Crm $ales affianca e presidia il lavoro dei venditori, che accedono da tutti i dispositivi mobili e con qualsiasi sistema operativo. Il supporto è sia di tipo operativo che strategico. Ad esempio, gli account potranno:

  • Ricercare, geolocalizzare e contattare il cliente utilizzando filtri avanzati;
  • Vedere e analizzare lo storico delle visite;
  • Inserire la nota spese e rimborsi kilometrici delle auto aziendali

Ma le funzionalità più significative sono quelle che aiutano il venditore a visualizzare le opportunità. Potrà infatti:

  • Classificare il cliente in base a criteri rilevanti per il suo mercato;
  • Controllare l’avanzamento degli obiettivi di vendita;
  • Tracciare l’attività dei concorrenti.

Customer Service

Assistere i clienti

Oltre a tracciare ogni contatto telefonico o digitale con il cliente, Crm$ales consente di monitorare l’avanzamento dei ticket, assegnando a ciascuno una priorità e una stima dei tempi per la risoluzione. Quando il processo è concluso, può generare e inviare rapporti dettagliati ai fini della fatturazione. Dall’aggregazione degli infodati inseriti è anche possibile condurre analisi avanzate utili al Sistema Qualità.

Accentrando ogni informazione sul cliente, i moduli di Crm$ales per il servizio clienti sono progettati per allineare le funzioni commerciali e di customer care, creando i presupposti per fidelizzare il cliente

Gestire i reclami

L’opportunità di rinsaldare la reazione con il cliente può nascere anche da un evento negativo, come la segnalazione di un prodotto difettoso, purchè venga gestita nel modo opportuno. Dopo aver identificato l’articolo da sostituire, crm$ales coordina i compiti del personale coinvolto, generando i documenti amministrativi necessari nel rispetto delle condizioni contrattuali specifiche di ciascun cliente.

Marketing

Generare nuovi contatti

Puoi supportare e velocizzare l’operatività del telemarketing e degli account commerciali attraverso uno strumento concepito proprio per loro, perché ogni chiamata, domanda, trattativa o documento inviato e ricevuto viene acquisito dal sistema, al quale accedono tutte le persone autorizzate.

Inoltre, quando un’azienda ti visita sul web, Crm$ales è in grado di tracciarla e, se vuoi, di inserirla direttamente tra le anagrafiche. Di ogni contatto personale, recepisci e conservi i consensi privacy, in compliance con il Regolamento Europeo.

Qualificare i potenziali clienti

Devi pensare a Crm$ales come ad concentratore di dati e informazioni organizzati in modo strutturato. Questo significa che puoi interrogarlo in qualsiasi dimensione. Ad esempio puoi chiedergli di estrarre:

  • I clienti rivenditori al dettaglio della provincia di Belluno che non hanno acquistato negli ultimi 18 mesi;
  • I potenziali clienti che hanno cliccato un determinato link della tua ultima comunicazione promozionale;
  • Nomi e contatti di persone con determinate funzioni, ad esempio i responsabili amministrativi, o che fanno parte di categorie rilevanti per te, come influenzatori o i decisori.

In altre parole, profili il pubblico in base ai criteri rilevanti per il tuo mercato, e sei pronto per progettare strategie commerciali mirate, e quindi più efficaci.

Automatizzare il Marketing

Se ricevi un sollecito quando abbandoni il carrello, o gli auguri da parte del tuo brand preferito il giorno del tuo compleanno, significa che il tuo nome è stato inserito in un workflow automatizzato. La tecnologia, infatti, è in grado di prevedere, programmare e rendere automatiche alcune azioni di marketing, liberando le persone da compiti ripetitivi e, soprattutto, evidenziando l’opportunità nel momento giusto.

Crm$ales è di supporto alla strategia in tutte le fasi commerciali ed è collegabile alle nostre piattaforme di e-commerce – o a quelle di terzi.

Vendere online

Avere un portale per il commercio elettronico, per quanto funzionale e attraente, non basta per ottenere risultati: è necessario disegnare e ottimizzare i processi.
Collegabile alle nostre o ad altre piattaforme di e-commerce, Crm$ales collega le interazioni dei clienti – le pagine visitate, link cliccati in una mail promozionale o click sugli annunci sponsorizzati  –  agli ordini effettuati o ai carrelli abbandonati. Ogni azione può essere inserita in un flusso di marketing automatico, innescando una serie di azioni consequenziali che agevolano la transazione finale.

Ricostruire il percorso che porta il cliente da una generica ricerca all’acquisto porta diversi benefici, non ultimo la possibilità di modellizzare  il comportamento,  e di quindi prevederne gli esiti, migliorando l’esperienza del cliente.

Promuovere i prodotti

Crm$ales si collega alle principali applicazioni per l’invio di e-mail promozionali, coordinando marketing e vendite in ogni fase della campagna.

Il marketing

  • Utilizza i contatti esistenti oppure li importa da un foglio di Excel.
  • Seleziona la lista di destinatari, utilizzando i filtri desiderati. Per un prodotto di nicchia, ad esempio, può decidere di comunicarlo solo a determinate aziende, o realizzare una campagna sulla base delle scadenze contrattuali;
  • Gestisce l’invio direttamente dal sistema;
  • Esegue analisi, misurando il ritorno (ROI) della campagna attraverso KPI specifici, come visualizzazioni, CTR, conversioni, o ordini conclusi.

I venditori

Accedendo allo stesso sistema, i commerciali hanno una visione immediata delle interazioni dei clienti, e possono a loro volta:

  • personalizzare le visite o le telefonate;
  • arricchire il database con nuove informazioni, che torneranno utili al marketing per la successiva campagna.

Rete di Vendita

Semplificare l'operatività

Crm$ales affianca e presidia il lavoro dei venditori, che accedono da tutti i dispositivi mobili e con qualsiasi sistema operativo. Ad esempio, gli account potranno:

  • Ricercare, geolocalizzare e contattare il cliente utilizzando filtri avanzati;
  • Vedere e analizzare lo storico delle visite;
  • Inserire la nota spese e rimborsi kilometrici delle auto aziendali;
  • Pianificare il giro visite e le cose da fare;
  • Inviare preventivi automatici;
  • Raccogliere i consensi privacy in modalità completamente digitalizzata.

Visualizzare le opportunità

Le funzionalità più importanti per il venditore sono quelle che supportano i processi di vendita. Con Crm$ales, può:

  • Classificare il cliente in base a criteri rilevanti per il suo mercato;
  • Tracciare l’attività dei concorrenti;
  • Monitorare lo stato di avanzamento delle trattative;
  • Controllare gli indicatori economici – preventivato, ordinato, evaso e fatturato – e la solvenza dei clienti;
  • Attraverso grafici e cruscotti, controllare l’avanzamento degli obiettivi di vendita;

Tracciare la concorrenza

Crm$ales vuole essere di supporto al pensiero strategico, che non può prescindere dalla conoscenza, il più accurata possibile, del mercato così come del singolo cliente. Per questo, molte funzionalità sono dedicate alla sua classificazione: gli infodati su visite, prodotti acquistati, persone/ruoli, comparti industriali e concorrenti attivi sono organizzati in flussi strutturati, in grado di restituire una visione sulle opportunità. In previsione di una visita al cliente, oppure subito dopo, account e venditori possono:

  • visualizzare e aggiornare i nomi dei concorrenti dai quali acquista, quali prodotti e per quale volume;
  • valorizzare la potenziale futura minaccia per l’azienda.

La somma di queste informazioni può essere determinante per ispirare una tattica commerciale di successo.

Gestire i consensi privacy

Crm$ales è indispensabile anche per assolvere agli adempimenti prescritti dal Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali, o GDPR. Permette infatti di acquisire e conservare i consensi in modalità completamente digitale, operando da smartphone e tablet. E’ possibile:

  • Filtrare i contatti privi di consenso oppure cercare attraverso indicazioni anagrafiche;
  • Acquisire il consenso tramite firma elettronica anche in assenza di connessione;
  • Recepire automaticamente i dati inseriti ai fini del consenso ma ancora mancanti nel database, ad esempio l’indirizzo di e-mail;
  • Inviare il documento all’interessato, come previsto dalla normativa.

L’ufficio legale potrà conservare digitalmente informative e consensi, e documentare in ogni momento lo stato dei trattamenti, nel rispetto del principio di responsabilità verificabile (accountability).

 

CATEGORIE

ULTIME NOTIZIE

Business Intelligence -> Dall’informazione alla conoscenza

Le aziende che desiderano essere data driven devono per prima cosa rendere accessibile e fruibile il loro patrimonio di numeri ad ogni funzione aziendale. I sistemi di supporto decisionale, come la Business Intelligence, abilitano un accesso al dato semplice e diretto.

La Storia raccontata dai numeri

L’ingegnere civile Charles Joseph Minard passò alla Storia quale pioniere delle visualizzazioni grafiche di dati, realizzando una mappa tematica della Campagna di Russia. Ancora oggi, è considerato l’antesignano della Business Intelligence.

Manutenzione dei cataloghi? Ci pensiamo noi.

La tua azienda gestisce centinaia di migliaia di referenze, e ti servirebbe un intero team dedicato per aggiornarle. Scopri le nostre soluzioni per l’aggiornamento automatico dei listini e dei cataloghi..

CONDIVIDI

Articoli correlati