Home 9 In evidenza 9 E-commerce 9 Cybersicurezza: il vantaggio competitivo dei retailer online

Cybersicurezza: il vantaggio competitivo dei retailer online

Si pensa alle politiche di cybersecurity soltanto in termini di prevenzione o limitazione del danno. In realtà la posta è più alta, e consiste in una perdita di opportunità per le aziende che hanno investito nel commercio elettronico – in termini di infrastrutture e marketing – ma non abbastanza nella sicurezza. E’ quanto emerge dall’indagine Capgemini, condotta su 6000 consumatori e 200 aziende che vendono online.

Qualche spunto:

  • Quando si tratta di scegliere un portale per lo shopping, gli italiani mettono al secondo posto la sicurezza– dopo la qualità del prodotto e prima di prezzi attraenti e promozioni;
  • Il 70% dei consumatori spenderebbe di più a fronte di garanzie precise sulla protezione dei loro dati personali e finanziari;

Inoltre:

  • Il 66% di essi non acquisterebbe più da un portale cheha subito una violazione.
  • Si stima che l’implementazione di sistemi più sicuri – e la loro adeguata comunicazione- possa portare ad incremento del fatturato del 5%, prevalentemente a discapito di concorrenti meno “sicuri”.
  • Tra le misure di sicurezzache i consumatori vorrebbero vedere sui portali compaiono: crittografia, implementazione di sistemi antimalware avanzati sui server, politiche di trattamento del dato chiare e trasparenti, protocolli di comunicazione internet sicuri per il web e le APP.

Il Marketing della sicurezza

Se l’offerta di transazioni protette può migliorare i fatturati, vale la pena investirci. A quanto pare, comunicare in ogni punto di contatto digitale – compresi i social – quali procedure o tecnologie abilitano la cybersecurity e come lo fanno non è la ciliegina, ma la torta stessa.

 

Fonte: Cybersecurity: The New Source of Competitive Advantage for Retailers

CATEGORIE

ULTIME NOTIZIE

Matteo ti spiega l’Excel

Ti spieghiamo le funzionalità più ostiche, ma anche più utili, come le tabelle pivot, le tecniche per filtrare e ordinare i dati e la formattazione condizionale. Capiremo anche quando non usarlo e gli strumenti alternativi.

Il prima e il dopo di CrmSales

Un software Crm come un abito cucito a misura di cliente, per lavorare meglio, risparmiare e automatizzare i processi. Federica Serraiocco, Marketing Manager di Ferramenta Nicolini, riassume così un’esperienza dalla quale non vorrebbe tornare indietro – e che anzi intende perfezionare. Ascoltiamo la sua voce.

CONDIVIDI

Sistemi informatici sicuri. E' il nostro mestiere.

9 + 10 =

Articoli correlati