IBM Power9 tra innovazione e continuità

Migliori prestazioni e l'affidabilità di sempre

IBM ha introdotto il nuovo processore Power9 e con esso una serie di nuovi server pronti per il cloud e progettati per durare a lungo, grazie alla loro capacità di integrarsi alle applicazioni del futuro e alla visione di un’azienda che da decenni guida l’innovazione tecnologica. Prezzi contenuti e condizioni finanziarie convenienti, unite ad un costo di esercizio notoriamente tra i più bassi del mercato, rendono vantaggiosa l’adozione di Power9 anche per le PMI.

 

Perchè scegliere Power9

Google strong

Google ha recentemente annunciato di aver impiegato Power9 per la propria piattaforma Zaius. In occasione dell'evento di lancio, i vertici dell’azienda hanno elogiato la sua affidabilità e robustezza, definendola "Google strong".

  • Grazie anche a particolari hard disk che hanno rivoluzionato la gestione della memoria interna - definiti a stato solido (SSD) -  Power9  ha prestazioni 1,5 volte migliori rispetto alle versioni precedenti soprattutto in termini di velocità;
  • Power9 è stato progettato per i dati critici di Business, cioè quelli essenziali per l’operatività dell’azienda, come la contabilità. Questo significa sicurezza e solidità di un sistema in grado di funzionare «sempre e comunque»;
  • Uno speciale modulatore di frequenza (WOF) consente di adattare automaticamente i carichi di lavoro al dispendio energetico e quindi di risparmiare sui consumi;
  • Integrabile con Big Data, intelligenza artificiale e cloud, Power9 ha un’architettura aperta che ne garantisce la longevità a fronte dell'evoluzione delle tecnologie.

150.000 aziende in 115 Paesi nel mondo utilizzano la piattaforma Power i per supportare le applicazioni gestionali. Innovatività, solidità e sicurezza non sono le uniche ragioni:

  • Un costo di esercizio (TCO) inferiore di oltre il 60% rispetto ai principali player del mercato.

il Costo di esercizio di power i è inferiore ai principali player del mercato

Una recente indagine confronta il costo medio a tre anni delle tre principali piattaforme, suddiviso per capitolo di spesa: hardware e manutenzione, licenze e supporto software, personale e strutture.

 

  • Affidabilità, e costi dovuti all’interruzione dell’operatività oltre 4 volte inferiori rispetto alle piattaforme concorrenti.

La stessa ricerca analizza il tempo di downtime (fermo operativo) rapportandolo ai costi nell'arco di tre anni. IBM Power i è noto per essere il sistema "che non va mai giù".

Power i e Gemaut, da sempre un lavoro di squadra

Il Sistema Operativo, o piattaforma (*) è responsabile del raccordo tra le risorse dell’hardware (es mouse, tastiera, video) e i comandi impartiti dai programmi applicativi, come Excel. Dato che è il cuore del software, e comunica direttamente con l’hardware, deve essere ad esso perfettamente integrato e compatibile.

Per questo motivo, sin dall’inizio abbiamo scelto di sviluppare il nostro gestionale Gemaut in modo nativamente integrato con la piattaforma Power i, con la quale si è evoluto nel tempo. Il risultato è una perfetta compatibilità, e soprattutto la capacità di Gemaut di sfruttare appieno tutte le potenzialità di una delle piattaforme al tempo stesso più innovative e longeve a livello globale.

(*) Per essere precisi, la piattaforma comprende il Sistema Operativo e il processore, che normalmente sono strettamente collegati.